Stile di vita


Troverai in questa pagina tutti gli articoli del blog HomeTown della sezione Stile di vita

Stile di vita

5 cinema nel quartiere latino per gli amanti del cinema

1 anno fa - Julie D.

Perchè ci sono così tanti cinema nel Quartiere Latino? Il Quartiere Latino non corrisponde esattamente ad un quartiere: si trova a cavallo tra il V e il VI arrondissement, che ricopre quasi interamente. Un distretto storico, composto da molte università, a cominciare dalla prima, la Sorbona, fondata nel 1250, che rimane oggi il cuore pulsante della vita studentesca di Parigi. Negli anni '60, nel Quartiere Latino sono stati aperti diversi cinema, che si sono aggiunti alle sale storiche degli amanti del cinema, alcuni aperti dall'inizio del XX secolo. Nel tumulto intellettuale che segue il 68, il cinema non è più stato visto semplicemente come intrattenimento, ma come un modo per osservare la società e farla cambiare. Parliamo del New Wave. Cinema arthouse, cinema d'autore, cinema impegnato: il Quartiere Latino è l'epicentro dell'intellettualità bohémien ed il centro artistico di questa città. Per non parlare del fatto, molto più prosaico, che gli studenti hanno del tempo libero tra le lezioni - o quando saltano una classe... Quindi, prendiamoci coraggio ed incamminiamoci alla scoperta della storia di questi cinema! Le Champo Le Champo, con orgoglio all'angolo tra Champollion e rue des Ecoles, non ha bisogno di ulteriori presentazioni. Aperto dal 1938, è sopravvissuto a un incendio ed è stato minacciato di chiusura. Il Comune di Parigi ha ristrutturato la sua facciata originale, risalente al 1938, classificata come monumento storico protetto. L'incendio del 1941 è stato anche il luogo di un'ingegnosa invenzione: il "retroflessore", che utilizza un periscopio per proiettare l'immagine su uno specchio riflesso sullo schermo. Questo processo trova il suo nome nel film "Champollion", dove sono presenti i Reflet Doctors, e dalla libreria Cinè Reflet, oggi situato nella biblioteca del cinema del Pantheon. Champo è il cinema dei registi, il tempio della New Wave: François Truffaut ammette di aver passato intere giornate lì. Non è l'unico che è diventato il piccolo cinema che presto divenne Saint of the Saints della settima arte: Lelouch, Godard, Chabrol erano clienti abituali. Champo è una serie di cicli retrospettivi dedicati ad un'azione o movimento "Champo Nights", in cui i film vengono trasmessi da mezzanotte fino all'alba. Le Champo - 51, rue des Ecoles, 75005 - Metro Cluny-La-Sorbonne or Maubert-Mutualité, o RER Luxembourg La Filmothè que del Quartiere Latino Si dice che Quentin Tarantino venga in pellegrinaggio alla Filmothèque del Quartiere Latino ogni volta che va a Parigi... Il regista americano deve avere il dono del travestimento, perchè le sue grandi dimensioni non facilitano una presenza in incognito! Nelle sue due sale intime, sotto il segno di Marilyn Monroe e Audrey Hepburn, vengono trasmesse le proiezioni tipiche del quartiere degli intellettuali: film d’autore, retrospettive di grandi registi, festival di cinema meno noti, cinema Turco, cinema Curdo, Ungherese, libanese, Finlandese o Ucraino. L'eclettismo è la parola d'ordine, con una grande varietà di epoche e generi. Ma attenzione ai ritardatari: non pensare di arrivare tranquillamente durante la pubblicità, perché non ce ne sono alla Film Library! La Filmothèque del Quartiere Latino - 9, rue Champollion, 75005 - Cluny-La-Sorbonne Metro or Maubert-Mutualité, o RER Luxembourg Il Reflet Médicis Ex teatro, il Reflet Medicis ha aperto nel 1964, diventando uno dei più antichi cinema del Quartiere Latino. Insieme allo Champo e il Filmothèque, situato in rue Champollion, è diventato anche il covo degli studenti della Sorbona, che vengono a uccidere il tempo tra i corsi. Il cinema ha tre sale: nella stanza Medici 3, da non perdere la vetrata multicolore, che risale all'epoca in cui il Reflet Medici era ancora il Teatro dei Gufi Notturni. Come da rigore per una sala d'arte, i film sono presentati nella loro lingua originale, e ci sono retrospettive speciali dedicate ai grandi registi, per non parlare dei dibattiti e degli incontri con i registi. Il Reflet Medici ospita anche numerosi festival: Polish Film Festival, Cineril Festival, Film Festival – I diritti umani con Amnesty International. Quando il Festival di Cannes finisce ogni anno, a Reflet Médicis troviamo la selezione “un certain regard”, che permette di scoprire registi ancora poco conosciuti. Qua di fronte c’è il Reflet, un caffè studentesco semplice e amichevole. Prima o dopo una sessione di studio, si può sorseggiare una birra, come ogni studente parigino che si rispetti! The Reflet Medici - 3, rue Champollion, 75005 - metro Cluny-La-Sorbone or Maubert-Mutualité, o RER Luxembourg Spazio Saint-Michel Il cinema Dean del quartiere latino: l’Espace Saint-Michel, che opera come sala di proiezione dal 1911. L'Espace Saint-Michel è il posto d'onore per i film di autori francesi e stranieri; dove altri cinema del quartiere coltivano i grandi classici, l'Espace cerca anche di introdurre nuovi talenti. Anche qui, tutto è fatto per incoraggiare lunghe e folli conversazioni tra i fan del cinema: il bar-ristorante Les Affiches deve il suo timbro anni '50 agli affreschi e alle foto del cinema e il suo nome ai poster originali che fanno parte della collezione del cinema. Infine, il Club è uno spazio accogliente nascosto nelle profondità del seminterrato: accoglie incontri tra spettatori e gente amante del cinema, durante i dibattiti, per le proiezioni di film, durante le riprese o cortometraggi. Espace Saint-Michel – 7, place Saint-Michel, 75005 – métro Saint-Michel – Notre-Dame Cinema La Clef – L'uso del mondo Dall'altro lato della Montagne Sainte-Geneviève, il cinema La Clef non si trova nell'orbita della Sorbona, ma rimane ben ancorato al Quartiere Latino: l'Università della Sorbonne-Nouvelle si trova nelle vicinanze, sulla strada Censier. Ha una storia originale. Potrebbe essere l’unico cinema non "del 68" del quartiere: creato nel 1969, è frequentato dagli studenti della nuovissima università che ha appena aperto. Durante gli anni '70 seguirono film indipendenti e proiezioni di film, ma la stanza languì durante gli anni '80. Negli anni '90 è stato rilevato da un regista africano con il nome Images d'Ailleurs, per promuovere tutta la ricchezza del cinema africano e afroamericano, che la Francia scopre in quel momento… Oggi, La Clef è l’unica associazione a Parigi e ha mantenuto il suo spirito impegnato, trasmettendo film da tutto il mondo, specialmente quelli che sono molto difficili da vedere altrove o che riflettono questioni sociali e ambientali del mondo contemporaneo. La Clef – l’Usage du monde - 34, rue Daubenton, 75005 - Censier-Daubenton metro

Leggi di più
5 cinema nel quartiere latino per gli amanti del cinema

5 cinema nel quartiere latino per gli amanti del cinema

Stile di vita

Esposizione di orchidee a Parigi: un'opportunità per rivisitare i giardini botanici di Parigi

1 anno fa - Julie D.

Chi ha detto che Parigi è grigia? La grande città nasconde alcuni segreti ben nascosti dove si può vedere molto verde e camminare lungo imponenti aiuole. In occasione della mostra delle Orchidee a Parigi, dal 23 al 25 marzo 2018, si può cogliere l'occasione per fare un breve tour dei giardini botanici della capitale. La parata dell’eleganza: Orchidee a Parigi 2018 Dal 23 Marzo al 25, un impressionante esibizione di orchidee si tiene a Parigi, presso la Porte de la Villette, dove viene presentato questo fiore ammaliante e aggraziato. La mostra riunisce produttori di orchidee provenienti da tutto il mondo, nonché istituzioni e associazioni di orchidee come la Writhlington School Foundation, le Serre del Senato - Jardin du Luxembourg, la Fondazione Eric Young e altro ancora. È possibile acquistare rare specie botaniche e le ultime creazioni ibride di orchidee. Per i più assidui, un congresso di alto livello diffonderà gli ultimi risultati scientifici; alcune conferenze saranno accessibili anche ai novizi. Durante i tre giorni della mostra, la National Horticultural Society of France, offrirà laboratori per realizzare mazzi di fiori. Ci sono anche laboratori aperti al pubblico, dove potrai prenderti cura delle orchidee ed imparare a coltivarle, insieme a laboratori per bambini e concorsi di fotografia. Esibizione di orchidee 2018 - Hall A del Centro Eventi di Parigi, 20 Avenue de la Porte de la Villette, Paris 19 - metro 7 o tram 3B Porte de la Villette - ingresso 12€, gratis per i bambini sotto i 12 anni. Rose; dahlias, iris: la stagione dei giardini botanici a Parigi In questa occasione, perché non scoprire, o riscoprire, i giardini botanici di Parigi? I parigini hanno a loro disposizione i quattro siti dei giardini botanici di Parigi ma anche l'imperdibile Jardin des Plantes e il discreto giardino botanico della Facoltà di Farmacia dell'Università Paris 5 - René Descartes. Ognuno di questi giardini ha la sua storia e la sua atmosfera, ma sono tutti inaspettati rifugi di pace nella megalopoli. Il parco floreale di Vincennes Il Parc Floral de Vincennes, accessibile dalla spianata del castello di Vincennes, è immenso; è l'ambiente ideale per lunghe passeggiate alla scoperta delle peonie (fioritura in aprile e maggio), iris (maggio e giugno), gerani (da maggio a settembre) e dalie (da agosto a ottobre). Trova l’agenda dei fiori qua. Il Floral Park ospita anche molti eventi culturali, come i Concorsi internazionali di Dahlia ogni anno alla fine di settembre, ma anche festival e concerti senza rapporti particolari con i fiori, ad eccezione della bellezza! Il Parc Floral è quindi il teatro del Paris Jazz Festival di giugno e luglio, e del Classique au Vert, nei fine settimana di agosto e settembre. L'estate è ovviamente la stagione, dove è bello vagare nei sentieri fioriti. Ma anche se il tuo fiore preferito non ha ancora raggiunto il tuo olfatto, il Parco Floreale promette altre attrazioni, come il giardino delle sculture dove puoi goderti gli esterni di Tinguely, Giacometti o Calder. Le "rosalies" (quadricicli), il ping-pong o la caccia al tesoro manterranno i bambini occupati. Parc Floral de Vincennes - Route de la Pyramide, Paris 12 - metro 1 Château de Vincennes – aperto tutti i giorni dalle 9.30am, alle 8pm in estate (Aprile a Settembre), fino le 6.30pm in Ottobre e Marzo, e fino le 17h in inverno. L’ingresso al parco costa 2,50€ dal 1 maggio al 31 ottobre, 2017. Ridotto a 1.50€ per i giovani da 7 a 26 anni, gratis per i bambini sotto i 7 anni. Ingresso gratuito nelle serate dei concerti previa presentazione di un biglietto o di un contrassegno. Jardin des Serres d'Auteuil Dall'altra parte della città si trova il Jardin des Serres d'Auteuil e le sue ammirevoli serre tropicali. In origine era un giardino decorato, con alcune serre e aiuole, sponsorizzato da Luigi XV. Ha raggiunto la sua massima crescita alla fine del 19° secolo, quando la città di Parigi cercò di creare un sito di produzione orticola. L'architetto Formigé ha poi rinnovato il giardino di Auteuil e ha utilizzato lo studio di Rodin per decorare il muro di contenimento delle terrazze di maschere, facce grottesche e maschere che fanno smorfie. Il Jardin des Serres d'Auteuil ospita infatti numerosi giardini: francese, giapponese, mediterraneo e contemporaneo. Nelle serre, puoi scoprire cactus, palme e piante tropicali, secondo un corso molto istruttivo e ben spiegato. Garden of Serres d'Auteuil - 1 Place of the Porte d'Auteuil / 1 Avenue Gordon Bennett, Paris 16 - metro 10 Porte d'Auteuil – ingresso gratuito. Parc de Bagatelle Situato nel 16° arrondissement vicino a Neuilly, Bagatelle Park è il massimo della raffinatezza. C'è la famosa Roseraie de Bagatelle, così come il giardino delle ninfee e un aranceto. Qua e là, i pavoni vagano tranquillamente, tra caverne, cascate e ponti di pietra di questo paesaggio abilmente messo in scena. Il clou della stagione è il Weekend delle Rose, a partire da giugno, e la sua Competizione delle nuove rose. Accanto al roseto c’è il bellissimo giardino di Iris, ispirato all'architettura ispano-moresca. La storia del Parco delle Bagatelle è romantica: il parco stesso e la "follia" (residenza del piacere) del castello di Bagatelle sono il risultato di una scommessa impossibile tra Maria Antonietta e suo cognato, il Conte di Artois. Nel 1777, Maria Antonietta sfidò il conte a completare questo folle progetto in meno di 100 giorni. Scommessa presa con brio: al prezzo di uno sforzo sovrumano, il parco e il castello erano pronti in 64 giorni... Come il Parc Floral de Vincennes, questo ospita regolarmente concerti e festival musicali, come i Musicales de Bagatelle (fine di Giugno), il Festival di Chopin (in Giugno e Luglio) e Solistes de Bagatelle (all’orangeto nel weekend), fine di Settembre. Bagatelle Park - Route de Sèvres to Neuilly, Paris 16 - metro 1 Porte Maillot, RER C Neuilly-Porte Maillot – aperto ogni giorno dalle 9.30am alle 8pm da Aprile a Settembre, fino le 6.30pm a Marzo, e 5pm da Ottobre a Febbraio – ingresso gratuito ad eccezione degli eventi, ingresso 6€ L’ineluttabile: il Jardin des Plantes Ecco il Jardin des Plantes. È il decano dell'Orto Botanico di Parigi, perché il bibliotecario Nicolas Houël dava lezioni di erboristeria in questo sito nel XVI secolo. Nel XVIII secolo, il famoso naturalista Buffon ne fece uno dei più importanti centri di ricerca scientifica in Europa. Parte del Museo Nazionale di Storia Naturale, il Jardin des Plantes è ancora fedele alla sua vocazione scientifica. Comprende diversi giardini (dodici in tutto): grandi serre, di nuovo aperte al pubblico dal 2010, giardino alpino, giardino di iris e perenni, giardino di peonie, giardino di rose e rocce, orto, giardino ecologico e la scuola di botanica. Ospita non meno di 15.000 piante diverse... Jardin des Plantes - metro 5 Gare d'Austerlitz, 7 Censier Daubenton, 10 Jussieu o Gare d'Austerlitz, RER C Paris-Austerlitz – aperto giornalmente dall’alba al tramonto (guarda ore specifiche sulla Pagina di Facebook) – ingresso gratuito, eccetto la galleria botanica, 7€. Il giardino botanico dell’università di Farmacia – Università di Parigi 5 Poche persone lo sanno. Si nasconde in un angolo discreto del sesto distretto, vicino ai Giardini del Lussemburgo. Tutto quello che devi fare è entrare nella Facoltà di Farmacia, avenue de l'Observatoire, e andare dritto per trovarti in questo giardino dedicato alle piante medicinali, ma non solo. Le collezioni di questi giardini botanici sono ovviamente orientate alla ricerca scientifica e medica, e consentono anche agli studenti di farmacia di familiarizzare con alcune piante velenose comuni, al fine di sensibilizzare i loro futuri clienti. Le magnifiche serre, alcune delle quali ereditate da Gustave Eiffel, possono essere visitate solo durante le visite guidate di giovedì dalle 14 alle 16. Giardino botanico della facoltà di farmacia – Università di Parigi 5 - René Descartes - 4, avenue de l'Observatoire, Paris 6 - RER B Port-Royal o Luxembourg, metro 4 Vavin, metro 12 Notre-Dame des Champs – aperto negli stessi orari della facoltà di farmacia – tour guidati il giovedì fino le 16h.

Leggi di più
Esposizione di orchidee a Parigi: un'opportunità per rivisitare i giardini botanici di Parigi

Esposizione di orchidee a Parigi: un'opportunità per rivisitare i giardini botanici di Parigi

Stile di vita

Scoprendo i mercati Parigini…

2 anni fa - Pauline P.

Non potrebbe essere più tipico lo scoprire il cuore di una città del tuffarsi nei mercati di quartiere. I parigini sono particolarmente legati all’eredità della vecchia Parigi, e camminano ogni fine settimana attraverso i vicoli degli 82 mercati alimentari della capitale. Per vivere un'autentica esperienza parigina, ti basterà seguire la nostra guida alla scoperta dei luoghi più conviviali e degni di essere visti! Tradizione, con prezzo ragionevole The Marché d’Aligre, abbondante Nel cuore del 12° arrondissement, il mercato Aligre, è posto al centro di una piazza incantevole, circondata da caffetterie e negozi. Qualche anno fa, era uno dei mercati più economici a Parigi, ma è recentemente diventato "di classe", rimanendo comunque un vero e proprio mercato. Bancarelle di frutta e verdura di diversa provenienza ed un mercato di antiquariato locale si incontrano, per la felicità di una clientela variegata, proveniente dai 4 angoli della capitale. Non appena appare il sole, le terrazze che lo circondano si riempiono, rendendo il luogo incantevole. The Marché d’Aligre – 3 Place d’Aligre, 75012 Parigi – Metro: Ledru-Rollin – Aperto ogni giorno (tranne i Lunedi) dalle 7:00 alle 14:00 The Marché de Belleville, cosmopolita Uno dei migliori mercati a Parigi, dove tutte le culture e nazionalità si uniscono. Accanto a stand di prima classe, di buona qualità e freschezza impeccabile, troviamo anche un sacco di prodotti di seconda classe, i non venduti di Rungis, a prezzi imbattibili. Alla fine del mercato, i prezzi si riducono intensamente, in un'atmosfera elettrica e accogliente. The Marché de Belleville – 63 Boulevard de Belleville, 75011 Parigi – Metro: Couronnes or Belleville – Aperto Martedi e Venerdi dalle 7:00 alle 14:30 The Marché de Barbès, i prezzi migliori E' sotto l’area metropolitana che si trova questo grande mercato, il più economico di Parigi, il cui motto potrebbe essere "1 euro al chilo!". Risultato: l'atmosfera è più affollata che negli altri mercati, per esempio. L'aria è frenetica; astenetevi se soffrite di Agorafobia. Siamo stati un pò ammaccati a causa di spintoni e piedi calpestati, ma con tre sacchetti pieni per 15 euro. Una capitale multietnica della capitale! The marché de Barbès – Boulevard de la Chapelle, 75018 Parigi – Metro: Barbès-Rochechouart – Aperto Mercoledi alle 7:00 alle 14:30 e Sabato dalle 7:00 alle 15:00 Quello di lusso The Marché des Batignolles, in onore dell’organico Il mercato di Batignolles è il punto di riferimento degli ecologisti e dei seguaci dei prodotti biologici. Questo grande mercato ha un fascino particolare con la sua vasta scelta di frutta e verdura, ed i suoi mercanti che interagiscono con i clienti abituali. Qua si possono trovare tanti consigli e suggerimenti utili dai veterani dell’organico. Si parla di semi germogliati, latte vegetale e pane senza glutine, ed i più audaci potranno provare un succo di erba appena spremuto. Batignolles, è organico, buono e costoso! La qualità, e la tendenza, hanno senza dubbio un prezzo... The marché des Batignolles – 64 rue des Batignolles, 75017 Parigi – Metro: Rome, La fourche aperto Sabato dalle 9:00 alle 14:00 The Marché des Enfants rouges, il più vecchio a Parigi In un angolo tranquillo del quartiere Marais, si trova il più antico mercato alimentare a Parigi, l'Enfants Rouges. Il mercato è stato fondato nel 1629 ed è stato nominato in onore di bambini dell'orfanotrofio, che erano vestiti in uniformi rosse. Oggi, troviamo cibo fresco, ma anche e soprattutto tutti gli stand di piatti cucinati dai 4 angoli del mondo. Una gigantesca sala da ballo a cielo aperto, dove ci si può sedere qui con la famiglia o gli amici, per gustare cucina marocchina, giapponese, libanese, piatti cinesi o caraibici. Ricordatevi una cosa: è necessario arrivare presto per trovare un tavolo... The Marché des Enfants Rouges – 39 Rue de Bretagne, 75003 Parigi – Metro: Filles du calvaire – Martedi, Mercoledi e Giovedi: dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:30 – Venerdi, Sabato: dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00 – Domenica: dalle 8:30 alle 14:00 Di classe The Marché Saxe-Breteuil, il più bello da vedere Questo magnifico mercato che si estende lungo l'Avenue de Saxe, offre una superba vista sulla Torre Eiffel. Molto piacevole, non troppo affollata e con una vasta scelta, questo mercato offre prodotti di alta qualità, a prezzi adeguati al quartiere classe e la clientela. Una bella passeggiata molto vicina al campo di marte. The Marché de Saxe-Breteuil – Avenue de Saxe, 75007 Parigi – Metro: Ségur –Giovedi e Sabato dalle 7:00 alle 14:30 The marché Raspail Organico, ancora più organico, e soprattutto alla moda, a 2 passi dalla Bon Marché, il grande magazzino più esclusivo della capitale. Il mercato Raspail è il più noto, il più antico e più classico mercato biologico a Parigi. E anche uno dei più costosi, ma i prodotti offerti sono di ottima qualità. Se siete alla ricerca di cibo, prodotti di bellezza o di mantenimento, qui è tutto garantito OGM, senza pesticidi e non testato su animali. The marché Raspail – Boulevard Raspail, 75006 Parigi – Metro: Sèvres-Babylone –Domenica (9:00 alle 14:00) L’originale The puces de Saint-Ouen, paradiso per chi cerca antichità Abbigliamento, oggetti d'antiquariato, oggetti d'epoca... si può trovare di tutto in questo mercato delle pulci, tra i più famosi al mondo. Gli appassionati di antichità e appassionati di mercatini troveranno la loro felicità a Saint-Ouen, tra le piccole stanze e monumenti di design. Porcellana, strumenti musicali, vestiti antichi, icone del design, gabbie per uccelli, uniformi militari, e tante altre diversità, estese su 7 ettari e 1300 negozi. Una cosa apprezzabile: i venditori sono molto discreti e lasciano che si guardi intorno in pace. The puces de Saint-Ouen – Rue Jules Vallès, 75018 Parigi (tra la Porte de St-Ouen e la Porte de Clignancourt) – Metro: Porte de Clignancourt – Aperto Sabato (9:00 alle 18:00), Domenica (10:00 alle 18:00) Lunedi (11:00 alle 18:00) The Marché Saint-Pierre, il tempio dei tessuti Non è un mercato, ma è come uno di loro, e ne porta il nome. Il mercato di Saint Pierre, sulla collina di Montmartre, è il tempio del tessuto. Si trovano tutti i materiali, di tutti i colori, a tutti i prezzi. Piccole mani creative e designer di fama investono tempo in questi 6 piani, per trovare ispirazione e mettersi al lavoro. The Marché Saint-Pierre – Rue Charles Nodier, 75018 Parigi – Aperto da Lunedi a Sabato (10:00 alle 18:30) The Marché aux fleurs et aux oiseaux, poesia nel suo stato crudo Nel cuore della Ile de la Cité, a 2 passi da Notre-Dame de Paris, un'isola di poesia e dolcezza... Il mercato è composto da due grandi edifici e decine di piccoli stand, in cui le rose, orchidee, gigli, tulipani, bulbi, gabbie per uccelli e libri sul giardinaggio, sono venduti da appassionati. Nonostante il mercato sia accessibile tutti i giorni, i venditori degli stand ci sono solo la domenica. Vendono piccioni, parrocchetti e molti altri uccelli esotici. The marché aux fleurs et aux oiseaux – Louis Lépine, Ile de la Cité, 75004 Parigi – Metro: Cité – Aperto ogni giorno

Leggi di più
Scoprendo i mercati Parigini…

Scoprendo i mercati Parigini…